Palazzo Cordero di S. Quintino

RESTAURO

Il progetto è stato pubblicato nell’ambito del Premio PAI 2010: clicca qui per visualizzare la scheda dedicata.

L’edificio è vincolato ai sensi della Legge 1089/3: la sola modalità di intervento ammessa è il restauro. Nello specifico si  è operato tramite una pulizia generale delle cortine murarie accompagnata dalla rimozione delle parti di intonaco ammalorate, particolarmente evidente in corrispondenza dei pilastroni del portico, e del suo successivo ripristino.

E’ stato ricostruito l’apparato decorativo delle fasce marcapiano così come degli stucchi delle finestre, dove il tempo ha causato i maggiori danni.

Particolarmente interessante è stato il lavoro di ricostruzione delle coloriture con il ritrovamento, grazie a una campagna mirata di saggi stratigrafici, del grigio cinerino originale sotto gli strati otto e novecenteschi.

  • Progetto: 2007 + 2013 // Realizzazione: 2009 + Da cantierare // Luogo: Mondovì (CN)